patriziabarrera.com e Alibris

alibris logo

Cari Amici,

Spostata la collaborazione tra patriziabarrera.com e New York Times Store sul mio blog Magic Old America, per una richiesta diretta dei miei affezionati lettori e anche per una collocazione più adeguata del materiale offerto dallo store, ecco che oggi vi presento una novità che vi farà sicuramente piacere. Nasce la collaborazione con Alibris, una piattaforma Americana davvero interessante in grado di soddisfare le esigenze dei palati musicali più raffinati .
Nata nel 1994 come sito per collezionisti di libri rari e antichi grazie agli sforzi dell’ appassionato antiquario Richard Weatherford , oggi Alibris si rivolge ad un pubblico di appassionati di musica che possono quindi contare su una collezione di cd e vinili particolari, rari e talvolta unici unitamente ad una libreria di genere e tale da arricchire ulteriormente ogni tipo di curiosità musicale.
patriziabarrera.com vi offrirà quindi in uno spazio dedicato quanto di meglio e di interessante sia presente nel panorama musicale della Old America, con uno sguardo privilegiato ai miei generi di riferimento e cioè il Blues e il jazz.
Alibris mette a disposizione dei suoi utenti una vasta gamma di possibilità, dal libro o dal cd usati , a quelli da collezione o tirature limitate create in particolari occasioni celebrative. Tuttavia potete acquistare anche materiale nuovo, e a prezzi davvero simbolici con agevolazioni per chi acquista con paypal. Insomma le possibilità sono tante e ciò che vi offrirò e descriverò di volta in volta sarà direttamente testato da patriziabarrera.com.
Sul sito potrete anche trovare ciclicamente informazioni, biografie e aneddoti interessanti sugli artisti della Old America e di cui vi propongo il materiale musicale.
Allora siete pronti? Ecco alcune delle proposte di questa settimana. Cliccando sulla foto sarete reindirizzati prima su patriziabarrera.com e infine su Alibris , per acquistare o anche se volete maggiori info sul materiale proposto. Il sito è in Inglese, tuttavia la traduzione tramite Google è abbastanza efficace.
Buon divertimento!

Perry Como

Due cd da collezione per un artista erroneamente considerato ” il sosia ” di Frank Sinatra ma immensamente più bravo e a cui lo stesso Sinatra si è ispirato. Sto parlando di Perry Como, una vera stella oggi dimenticata ma interprete di una quantità di brani e di generi musicali così imponente da non avere ancora oggi rivali. Il suo timbro morbido e carezzevole unitamente ad una estensione vocale di tutto riguardo pongono l’ artista nell’ Olimpo dei big del passato, pur conservando una modernità senza eguali. La collezione, che potete acquistare in cd digitale, fisico o vinile, è disponibile come materiale nuovo, usato o nella pregevole confezione da collezione . I brani proposti sono davvero interessanti: dal meraviglioso Can’t help falling in love al sognante Moon river; da Maria tratto dal musical West Side Story alle canzoni più celebri del suo indimenticabile Perry Como Show, il più longevo nella storia della televisione Americana. E ancora molti standard jazz e swing firmati Irving Berlin, Jerome Kern e Cole Porter e orchestre raffinate del calibro della Mitchell Ayres o cori come The Ray Charles singers... insomma una qualità eccellente per 21 tracce dal prezzo davvero promozionale. Consigliatissimo!

 

mills bros

12 tracce disponibili singolarmente in digitale o un intero album nuovo o usato per un gruppo vocal jazz pop poco conosciuto in Italia. Ed è un vero peccato, perchè i Mills Brothers è il gruppo musicale più longevo della storia , nato nel 1928 e ancora in attività, che ha sfornato più di 2000 incisioni, ha venduto 50 milioni di dischi e ha accumulato tre dozzine di dischi d’ oro! Un gruppo da record, insomma, che oggi potrete ascoltare nel remix di alcune delle loro canzoni più belle tratte dal periodo 1931- 1968 come Lazy River, un vero classico, a Paper Doll alla indimenticabile You Always Hurt the One You Love.
Il loro timbro dolce e carezzevole, in grado di passare indenne attraverso i dolori della seconda guerra mondiale e la morte del leader del gruppo Donald, vi conquisterà.
Un dono di famiglia, visto che oggi nel gruppo trovate due dei figli dei fratelli deceduti, in uno scontro incontro generazionale di voci meravigliose. Vi consiglio caldamente di ascoltare la loro Cab Driver del 1968, ancora oggi un cult inimitabile.

 

lemon jefferson

 

E come resistere al fascino sornione del Rev. Blind Lemon Jefferson, con il suo blues del Delta dei primi anni ’20 e la sua voce particolarissima e graffiante?
Ben 72 tracce in digitale o in cd fisico o vinile, nuovo, usato o da collezione, che vi vengono offerte ad un prezzo davvero irrisorio data la rarità del materiale. Un mix di blues, gospel e folk per un artista ambiguo la cui vita ancora oggi desta molti sospetti ma forse uno dei più prolifici in quanto a produzione musicale. Ascoltate senza pregiudizi la sua Long Lonesome Blues, oppure la contestata ‘lectric Chair Blues, o infine The Black Snake Moan per comprendere a pieno l’ originalità delle sue canzoni, oggi standard a tutti gli effetti e oggetto di innumerevoli cover da parte di artisti super famosi, che tuttavia non sono al suo stesso livello interpretativo.
Una voce roca e incisiva in cui è presente l’ anima nera del Mississippi. Da ascoltare senz’ altro!

 

Molti altri contenuti interessanti vi aspettano su patriziabarrera.com

Vi aspetto!

 

Patrizia Barrera

 

Annunci

Novità!!!

Canzoni di Natale in Old America in versione cartacea! Finalmente un vero libro da sfogliare e portare sempre con se! Per i veri affezionati della lettura ecco il mio primo libro in versione cartacea che potete acquistare su  Amazon.it

Una versione da passeggio di facile utilizzo e di veloce lettura. Un libro che vi illustrerà la storia , i fatti, i retroscena e i particolari piccanti delle canzoni di Natale più amate della tradizione Natalizia

Sorgente: Novità!!!

Gli Indiani Mandan e il Presidente Jefferson

Mandan village

Corps of Discovery ( Spedizione Lewis and Clark ) presso il Knife River, villaggio Mandan. Dipinto di Vernon W. Erickson

(continua)

 

Una seconda spedizione conoscitiva del territorio e degli Indiani ” a ovest ” fu fatta a soli 10 anni di distanza da quella di Evans da parte di due ufficiali dell’ esercito Americano indicati dall’ allora Presidente Thomas Jefferson, da sempre curioso riguardo la “faccenda degli Indiani Mandan ” . Si diceva che questo suo morboso interesse, occultato formalmente dalla ricerca di nuovi itinerari commerciali che da ovest potessero portare direttamente al Pacifico, gli fosse stata inculcata dall’ antico Precettore William Douglas, che era Scozzese. In realtà Jefferson era sostanzialmente un intellettuale dai grandi appetiti culturali ma dalla ambigua personalità. Gli ideali egualitari e liberali della rivoluzione Francese lo avevano significativamente influenzato, tanto che in parecchi dei suoi scritti sosteneva la parità intellettuale dei Nativi Americani con gli Europei e si dette molto da fare per impedirne l’ estinzione e preservarne, ove possibile, usi e tradizioni. Di contro era anche un fermo sostenitore della ” necessità dello schiavismo ” nei riguardi degli Afro-Americani, tanto è vero che pur possedendone tantissimi non ne affrancò mai nessuno.
Jefferson ” brigò ” molto per ottenere il permesso ( e le finanze ) del Congresso per questa famosa spedizione , la cui proposta gli era stata già bocciata due volte. Godette del permesso solo quando i conflitti tra Inghilterra e Francia per il possesso delle terre a ovest si inasprì e quando il sogno dell’ acquisto della Louisiana iniziò a concretizzarsi.

Thomas Jefferson

Thomas Jefferson

 

Continua a leggere

Oh, Holy Night: storia di un miracoloso ateo

Storia vera di una canzone di Natale raccontata a Voi con lo stile di un romanzo. Una nuova esperienza per me che dono miei Lettori con un pizzico di apprensione.  Buona Lettura!

 

o-holy-night

 

E’ un freddo pomeriggio d’autunno del 1847 e Monsignor Eugène Nicolas, Abate della Parrocchia di San Giovanni Battista nel ridente paesino di Roquemare in Francia, si aggira nervosamente tra i banchi della Chiesa, desideroso di ridare lustro e splendore a quella costruzione ormai mezzo diroccata, che si stava ancora riprendendo dall’ultima inondazione del Rodano del 1840. Quella che allora era una bella Chiesa in perfetto stile gotico stava cedendo sotto le pressioni dell’umidità e del tempo. Le vetrate della Navata centrale erano tutte da rifare e la terza cappella a destra, che risaliva addirittura al XV secolo, versava in uno stato pietoso. L’unico pregio di quella che una volta fu il centro religioso e sociale del paesino era il monumentale organo, realizzato nel 1690 dai fratelli Barthélémy e Honoré Julien da Marsiglia, e poi spostato nella Chiesa di San Giovanni Battista nel 1820. Tutto qui. Non era poi molto per un Parroco ambizioso e di temperamento con la testa piena di innovazioni e con pochi soldi in tasca. Progettava per il prossimo Natale di invitare nella Chiesa i Notabili del tempo e probabilmente di organizzare una serata di beneficenza per raggranellare un po’ di soldi: i parrocchiani erano gente semplice e di poca sostanza, contadini o bottegai che vivevano in simbiosi con gli umori del cielo. La vita di Roquemaure dipendeva completamente dai vigneti, che si estendevano per chilometri nella campagna della Linguadoca. I suoi vini erano famosi in tutta la Francia e non pochi commercianti all’ingrosso ne beneficiavano allegramente: sarebbe stato dunque giusto che qualcuno di loro collaborasse alla rinascita della Chiesa. Era però necessario un Evento, una magia esclusiva che potesse attirarli e nel contempo premiarli per la loro generosità.

Continua a leggere

Indice degli Argomenti

Elenco Argomenti

Prefazione a Magic Old America
Benvenuti in America!
Wild Wild West
Cowboys e Musica Western
Preghiera e Poesia nella Musica degli Indiani d’America
L’America delle Ferrovie
I Neri d’America e il grido di dolore negli Spirituals
La ” Vecchia Musica ” e i talentuosi campagnoli
Piccola storia del Banjo
Hank Williams e la leggenda del cowboy solitario
L’America del folk: Western addio?
Bill Monroe e la vittoria sulla solitudine
La musica da Saloon e il commercio della carne
La musica da bordello e il Ragtime
Rocking around the Christmas Tree e la modernità del Natale
Winter Wonderland: tanta neve, niente Natale!
Jingle Bells: dalla Francia con amore!
La vera storia di Blue Christmas
The Christmas Song ( chestnuts roasting)
White Christmas e il Coro degli Angeli
Jingle Bell Rock, la storia.
Amazing Grace e la Fiamma della Fede
I’ll be home for Christmas e la speranza nel futuro
Scott Joplin: leggenda o amara realtà?
Scott Joplin: un fantasma dal passato
Alle radici del Blues
Alle radici del Blues: la doppia anima
L’Anima Bianca del Blues e William C. Handy
L’Anima Biamca del Blues e William C. Handy – seconda parte –
Bessie Smith, un’anima corrotta
Bessie Smith, Imperatrice del Blues
Gertrude ” Ma ” Rainey e la nuova strada dell’Urban Blues
Mamie Smith, prima voce del Blues
Ida Cox, Regina senza corona
Clara Smith: non chiamatemi ” Piagnona “!
Trixie Smith, l’epoca del ” Remake “.
Gladys Bentley, il Blues sulla pelle
Gladys Bentley e l’Harlem Renaissance
Gladys Bentley, l’ultimo ruggito del Blues
L’anima Nera del Blues
L’anima Nera del Blues. Blues e Magia
Il cammino del Blues: dal Delta al resto del mondo
Il cammino del Blues: le grandi etichette discografiche
Il Texas Blues e il mondo che cambia
Le figure emblematiche del Blues: Charlie Patton
Le figure emblematiche del Blues: Charlie Patton e il mistero della sua morte
Blind Lemon Jefferson: musicista..cieco?
Blind Lemon Jefferson: arte e..oculatezza
Blind Lemon Jefferson: una morte oscura
Robert Leroy Johnson: oltre la Leggenda
Robert Leroy Johnson: il figlio del diavolo?
Robert Leroy Johnson: il mistero in una foto
Robert Leroy Johnson: uccidere Satana
Robert Leroy Johnson : il mistero ” è ” nella sua morte
I Bluesman dimenticati: Peg “Leg” Howell
Alger ” Texas ” Alexander: artista e assassino
Barbecue Bob: da cuoco a star
Leadbelly: davvero un brutto ceffo!
Leadbelly, davvero un brutto ceffo: galera e onori
Leadbelly, davvero un brutto ceffo. L’incontro coi Lomax
Leadbelly, davvero un brutto ceffo. Dalle stelle alle stalle
Sleigh Ride, una canzone da record!
I saw mommy kissing Santa Claus, scandalo a Natale
Merry Christmas, darling. UNa vera storia d’amore
The Little Drummer Boy o la favola della povertà
Frosty the Snowman, una favola senza tempo
Dalla schiavitù alle prigioni: le origini
Dalla schiavitù alle prigioni: i modelli carcerari
Dalla schiavitù alle prigioni : le contraddizioni della Guerra di Secessione
Dalla schiavitù alle prigioni: i Black Codes
Dalla schiavitù alle prigioni: l’Impero Invisibile
Dalla schiavitù alle prigioni: Ku Klux Klan e Massoneria
Dalla schiavitù alle prigioni: gli eccidi del Ku Klux Klan
Dalla schiavitù alle prigioni: Le Leggi Jim Crow
Cinesi, via dall’America! Le Origini
La verità sul massacro di Los Angeles – prima parte –
La verità sul massacro di Los Angeles – seconda parte –
La verità sul massacro di Los Angeles:i veri mandanti.
La verità sul massacro di Los Angeles: processo farsa agli assassini
Rudolph, la renna dal naso rosso
Let it snow, far l’amore a Natale
Santa Baby, regalami una pelliccia!<
Indiani d’America, il viaggio comincia
Indiani Crow, guerrieri dell’Esercito Americano
Indiani Crow: la ribellione di un Profeta
Indiani Crow: la rinascita
Sterminio? Non solo gli Indiani
Vita da squaw: da bambina a giovane donna

Vita da squaw : una donna efficiente

Vita da squaw : donna e madre

Vita da squaw: l’America di Cristoforo Colombo

Vita da squaw: i crimini della Fede

I heard the bells on Christmas Day: pace in terra agli uomini di buona volontà

Barbecue: dall’ America con gusto!

Mandan, gli Indiani biondi

Gli Indiani Mandan e il Presidente Jefferson

Old America: Il Natale vien dalla Virginia

Old America: il Natale vien mangiando

Moche: tra sesso e morte

Sing Song Girls : le piccole schiave della Old America

Sing Song Girls : le origini

Il lungo viaggio delle sing song girls

Il triste calvario delle sing song girls

L’ angelo arrabbiato delle sing song girls

 

Vieni a trovarmi sul mio sito. La mia musica e tanti contenuti interessanti per te!

 

APPROFONDIMENTI.
Lo scalpo, usanza degli Indiani d’America?
Harriet Tubman, da schiava ad eroina
Sojourner Truth: ain’t I a woman?
Scarica libri gratis su patriziabarrera.com
Libri gratis, che passione!
Cartoline dalla Vecchia America: Happy Easter.
Sguardi sulla Guerra di Secessione
Ida B.Wells e il linciaggio in America
W.E.B. Du Bois e il volto nuovo dell’America
Buon Natale da Magic Old America
Old America? Te la regala Emilio Salgari!

Il mistero di casa LaLaurie

Barbecue : dall’ America con gusto!

Quando gli Americani puzzavano : piccola storia del profumo

Leggi la storia delle canzoni simbolo della Old America

See you later, alligator: non sono solo canzonette!
Have you ever seen the rain? Uno struggente addio
Unforgettable, un amore oltre il tempo
Hey, Big Spender!
Blue Moon, la vera storia della canzone
The House of rising sun, storia di una gioventù bruciata
Georgia on my mind, simbolo di integrazione razziale
Summertime, una ninna nanna evergreen
Strangers in the night, la vera storia
The look of love, la poesia del silenzio
Walk on by, storia di un amore finito
Love me tender e Aura Lee
Unchained Melody: dalle prigioni al film Ghost
Sitting on the dock of the bay o la purezza della semplicità
Baby Grand: amore e passione per un..pianoforte.

Holy Night : storia di un miracoloso ateo

Holy Night : viaggio a Parigi

E con patriziabarrera.com Scarica Gratis questi libri sulla old America!

In Italiano

La capanna dello Zio Tom
Vita Americana
Abramo Lincoln
Storia della Guerra di Secessione
La lettera scarlatta
Storia delle migrazioni Europee in America
Storia di una maitresse Americana
Storia dello Spiritual
Donna in Cina
Storie del Far West
Sulle frontiere del west
La scotennatrice
Avventure tra i Pellirossa
La sovrana del campo d’oro
L’America prima e dopo la conquista
I 44 animali di potere
Seppellite il mio cuore a Wounded Knee
La letteratura degli Indigeni Americani
Indiani ed Esercito
Rapimenti Indiani
La grande storia degli Indiani d’America
La captivity tra gli Indiani d’America: storie vere di rapimenti

Renè Caisse. una bevanda benedetta

Puritani Inglesi in America

Piante venute dall’America

Spiritualità dei nativi Americani

Vi Hilbert: lingue Indiane

Cristoforo Colombo

Stregoneria e Inquisizione

La captivity tra gli Indiani d’America

Civiltà Precolombiane

Prefazione al Directorium Inquisitorium

Storie dall’Inquisizione

Trasportare i bimbi

Osceola e la lotta dei Seminole

Puritani Inglesi in America

Il grande Gatsby

Iconografia dell’esotico

Storie del west

Voci del popolo Americano

Rasta Marley : le radici del reggae

Costruire archi e frecce Indiani

Amara America Meravigliosa

Vittime della Fede Cristiana

Il viaggio di Lewis e Clark

Civiltà Precolombiane

Storia del profumo

Colombo

Storia della Cina

Donne in Cina

L’ America e il pericolo giallo

Le prostitute di Shangai

 

 

ENGLISH

The yellow peril
The Life of Olaudh Equiano
The Quaker Colonies
Billy the Kid
The 1st black regiment
Geronimo
Captives among Indians
The Negro in the south
Four Great Americans
The southern orrors
The soul of black folk
Pioneer railway in the west
The Chinese discrimination
The Chinese massacre of 1871
Legal dimension of Chinese experience in old LA
The story of the young Abraham Lincoln
Piooneers in Canada
American Indians fairy tales
Pocahontas: the true story
The creation myhts of American Indians

Primitive America

The cospiracy of Pontiac

The character and influence of Indian Trade in Wisconsin

The Peyote cult

The religion of Indians of California

The witches of Salem

Gangs of America

Welsh Indians in Virginia

Christmas in early New England

The Moche of northern Perù

Life in early Virginia Colonies

Human sacrifices of Pohamac

American scent bottles

The Chinese women exclusion

 

 

 

Dalla schiavitù alle Prigioni: i modelli carcerari.

Forzati al lavoro, 1935

(continua)
Quando pensiamo alle prigioni della vecchia America molto spesso ci appare alla mente il rudimentale sistema carcerario del far west, con lo sceriffo e la sua stella e le micro- celle in cui erano alloggiati i condannati in attesa di giudizio. E’ indubbio che ai primi dell’800 per gli stati del nord la situazione era simile a quella presentata nei films, ma molto più cruda. In definitiva, prima della nascita delle grandi città, le prigioni rappresentavano solo un luogo di passaggio per banditi e delinquenti o schiavi fuggitivi in attesa di giudizio. Giudizio sommario, naturalmente: all’epoca si andava molto per le spicce.
Continua a leggere

Dalla schiavitù alle Prigioni. Le origini.

afroschiavi

La schiavitù ha sempre seguito l’uomo. Dalla notte dei tempi le guerre per il predominio si sono concluse con feroci eccidi e l’accaparramento di beni, tra cui anche quello di schiavi. Tuttavia in America questo fenomeno assunse dimensioni impensabili in altre realtà e divenne un caso unico nella storia. Dal momento in cui Colombo mise piede nel nuovo continente la terra si è colorata del sangue degli Indios nell’America del Sud, di quella degli Indiani negli Stati del Nord e infine è divenuta gigantesca prigione per milioni di Africani deportati dai loro paesi al solo scopo di utilizzarli come manodopera per costruire una nuova civiltà. Tutto ciò in meno di tre secoli.
Continua a leggere

Frosty the Snowman, una favola senza tempo.

Frosty the snowman

E concludiamo la nostra parentesi Natalizia con una delle canzoncine forse più amate dai bambini Americani, una gustosa storiella nata a sua volta da una di quelle tante leggende sull’inverno che le nonne raccontavano ai nipotini seduti davanti al camino.
Sto parlando chiaramente di ” Frosty the snowman ” ancora una volta un brano NON Natalizio divenuto poi un’icona del Santo Periodo.
Continua a leggere

The Little drummer boy o la favola della Povertà.

the little drummer boy

Probabilmente i più ” grandicelli ” tra i miei lettori hanno letto di questa canzone, che in origine era una leggenda, sui vecchi libri delle elementari; sapete, i vecchi sussidiari sui quali il periodo dell’Avvento era accompagnato da poesie e favole in grado di sprigionare il sapore di altri tempi. Anche a me è capitato sotto mano uno di questi vecchi libri. Era nascosto in un cassetto e probabilmente apparteneva agli alunni di mio padre, che era maestro. Ebbene, la favola del piccolo tamburino era proprio lì, davanti ai miei occhi. Confesso che la canzone ” The Little Drummer Boy ” di cui vi parlerò oggi non mi aveva mai incuriosita o appassionata particolarmente. Anzi, sotto molti aspetti la consideravo quasi una canzoncina di serie B dall’immeritato successo. Ma dopo averla letta e percepita profondamente nella sua semplicità mi sono accorta del mio enorme errore. Il suo messaggio, così limpido e puro, mi ha in breve conquistata e adesso sono qui per portarla a voi come un dono.
Continua a leggere

A New Blues Star! – YouTube

NON SOLO BLOG!
Non sono solo una blogger. La mia attività principale è
LA MUSICA!

A New Blues Star! – YouTube.

Vieni a conoscermi sul mio sito
Ascolta la mia musica e dai una mano alla mia auto-produzione musicale!