Buon Natale da Magic Old America!


old America Christmas Card

Tanti Auguri a tutti voi! Che questo Natale sia una vera occasione di incontro e di condivisione, malgrado i problemi e la crisi. E, per essere comunque in stile , vi offro alcune delle American Christmas cards più belle che potrete raccogliere, collezionare o regalare a chi amate.

Victorian Christmas card

Cominciamo da una tipica cartolina in puro stile Vittoriano datata 1865. Prima della Guerra di Secessione il Natale non era ancora una Festa nazionale e ogni ceppo etnico o religioso lo festeggiava a modo suo. Fu solo con l’unificazione del nord e del sud che le Festività Natalizie assunsero un significato comune, e furono promosse Feste di Stato. Le primissime cartoline erano quasi pezzi unici, a volte realizzate e stampate per particolari famiglie e spesso da Artisti famosi. Per lo più rappresentavano animali carini, bambini col cerchietto o comunque immagini in cui lo stile ” Inglese ” era molto evidente.

American Christmas card 1873

Eccone una del 1873 che raffigura una tenera bambina con il giocattolo più gettonato dell’epoca. Trombette, fischietti, tamburini e trenini erano riservati ai maschietti mentre le bambole e tutti gli accessori legati alla casa erano per le bambine, che potevano godere di cucine in miniatura, pentolame e chiaramente.. servizi per il the. Le bambole dal volto di porcellana e e i vestitini in pizzo, ma anche vere piccole cucine perfettamente funzionanti a legna con tutti gli accessori erano regali riservati alle bambine ricche. Regali unisex erano palle, birilli, costruzioni, cubetti con le lettere e gli immancabili cerchi da far girare con il bastoncino.

Wolson Spice Company Christmas card 1830

Anche i grandi negozi di giocattoli o di prodotti per l’infanzia utilizzavano le cartoline di Natale ..ma per farsi pubblicità! Ecco quindi una bella Card della
Woolson Spice Company, che produceva appunto cubetti con le lettere per insegnare ai bambini le prime paroline. Questa è del 1830 ed è deliziosa!

American Christmas Card 1889

Ecco una raffigurazione ” classica ” del Natale Americano fine 1800. Qui vedete un padre ” autorevole ” ( quasi un nonno!) assiso comodamente in poltrona circondato dai pargoli eccitati che gli fanno vedere una pagellina o comunque un documento che attesta la loro irreprensibile condotta. Cartolina del 1889 che dà il senso del Natale, e quindi del dono, visto come ” premio “, in un’atmosfera ancora Vittoriana e molto tradizionale.

Rosina Emmett card 1880

Molto interessante questa cartolina di Rosina Emmett, disegnata a mano, che nel 1880 vinse un premio di ben 1000 dollari! Ancora oggi le cartoline dell’artista sono molto quotate: se ne avete una..mettetela all’asta!

American card 1910

La velocità, le macchine, il progresso sono sempre stati temi affascinanti per la old America, da sempre legata al culto e alla necessità dell’abbattimento degli spazi. Dopo la ferrovia, vero amore degli Americani, ecco l’automobile che agli inizi del 1900 faceva la sua prima apparizione reale nella quotidianità . Nel 1910 l’ automobile costava ancora un botto ed era il sogno dell’Americano medio. Perchè quindi non immortalarla con tanto di Babbo Natale alla guida? Eccone una che, specchio dei tempi, prende il posto della slitta e delle renne per velocizzare la consegna dei regali del Magico Vecchio.
American Christmas card 1910

Ma gli inizi del 1900 battezzano anche la nascita del meraviglioso jazz, che inizialmente è considerato ” musica per negri “, anche se una bella fetta di Americani bianchi se lo andavano a godere nei locali malfamati e nelle cantine dei ghetti. Questa cartolina, sempre del 1910, è indicativa della mentalità razzista dell’epoca: ecco degli scimmioni, che in realtà rappresentano i musicisti Afro-Americani, immortalati con i loro strumenti nella posa scatenata e tipica delle bande jazz.

American Christmas card 1909

Babbo Natale in una card del 1909. Il legame tra l’ex Santa Claus e l’America è fortissimo, e non solo grazie alla Coca Cola. Vuoi scoprire come andarono le cose? Leggi QUI

Card Croce Rossa 1917

Le Christmas cards furono usate anche per ricordare o portare all’attenzione di tutti eventi sociali di grande importanza. Questa ad esempio è una cartolina della Croce Rossa del 1917, che per la prima volta NON E’ dedicata ai soldati o allo Stato, bensì a quelli che si adoperano per chi la guerra la subisce. Ecco dunque una bellissima card di augurio e di ringraziamento per le Crocerossine dell’epoca, che tanto si adoperavano ad alleviare i mali della Grande Guerra a beneficio dei soldati ma anche dei civili.

American Christmas card 1942

E purtroppo la guerra torna ancora in questa cartolina patriottica del 1942, dove una possente Statua della Libertà sembra puntare la sua fiaccola sulla scritta che auspica alla realizzazione di un desiderio, evidentemente di pace e di fine dei contrasti. Purtroppo non sarà così e la guerra, che doveva essere lampo, si protrarrà ancora per quasi tre anni.

Afro American Christmas cards

Intanto l’America sta cambiando. Di data incerta, forse del 1934, questa card che per la prima volta mostra un bimbo Afro-Americano in compagnia di una delle icone del Natale, il pupazzo di neve. I tempi non sono ancora maturi per l’accettazione del nero come parte integrante della società Americana, e ciò è evidente nella cartolina che ritrae un bimbo dai tratti marcatamente Afro e, benchè il disegno suggerisca un’intimità col Natale, tuttavia non lo consacra in chiave religiosa o anche solo tradizionale. Mancano del tutto i richiami alla sacralità del Natale, che appariranno senza equivoci solo vent’anni dopo.

Shirley Temple Christmas card 1930

Ma nelle cards troviamo anche immortalati i personaggi che fecero epoca o che trovarono largo spazio nei cuori degli Americani. E così, come in Inghilterra giravano le cartoline che ritraevano la Famiglia Reale, ecco che negli USA impazzavano le cards di Shirley Temple, bambina prodigio i cui films degli anni ’30 fecero piangere o sognare milioni di Americani, grandi e piccini. Questa deliziosa cartolina è del 1930 e fu colorata a mano.

Afro American Christmas card 1954

E voglio terminare questa piccola rassegna di cartoline Natalizie della old America con una schiera di angioletti Afro-Americani che nel 1954, in piena segregazione razziale, fu un inno di fiducia e di speranza per un mondo migliore. Un augurio che giro a tutti voi dal profondo del cuore e che spero vi tenga compagnia per gli anni a venire.

BUON NATALE!

buon natale

Annunci

2 thoughts on “Buon Natale da Magic Old America!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...