White Christmas e il Coro degli Angeli


68758b_RaisatCinema_BiancoNatale_b

A volte la realta’ supera la fantasia, e questo piu’ o meno e’ cio’ che si puo’ dire della famosissima canzone White Christmas e di come sia venuta alla luce.
Siamo nel gennaio del 1940 e Irving Berlin,compositore gia’ affermato,era leggermente preoccupato per le musiche di un film da lui stesso sceneggiato e fortemente voluto: The Holiday Inn ( La taverna dell’allegria). Sostanzialmente la trama si basava sui periodi ” vacanzieri ” piu’ importanti dell’anno ed era di gusto tipicamente Vaudeville. Berlin aveva quasi completato le musiche ma era ancora indeciso riguardo il Natale,l’amatissima Festa che poteva rappresentare un punto di focale importanza per il lancio del film quanto un passo falso per la sua carriera.

Si era quasi pentito di essersi imbarcato in questa avventura e il Natale del 1939 da poco passato aveva acuito le sue preoccupazioni.Si trascinava insonne e tormentato da casa all’ufficio quando,finalmente, nel gennaio 1940 fece un sogno. Gli sembrava di librarsi nell’aria e di essere sollevato da braccia invisibili verso l’alto.Una sensazione di pace gli riempiva l’animo, ed egli guardava la sua casa allontanarsi e farsi sempre piu’ piccola,e cosi’ il suo giardino,e la sua citta’ e la terra stessa,ma non provava alcuna paura.. Continuo’ a volare finche’ si trovo’ circondato da nuvole bianche come il latte,attraverso cui si faceva strada una forte luce. Allora si trovo’ davanti ad un immenso portone semichiuso dal quale proveniva un soave canto,una melodia non paragonabile a nessun’altra ma cosi’ struggente che gli si impresse nel cuore. Ormai rapito guardo’ attraverso lo spiraglio semiaperto e vide un immenso coro di Angeli che cantava e gioiva,e tutto intorno era bellezza e felicita’. Ma fu un attimo: subito gli Angeli ,accortisi della sua presenza, tacquero e si diressero volando verso di lui. Impaurito Berling si senti’ cadere, cadere…e si risveglio’ di colpo nel suo letto. Erano le due di notte e tutto era silenzio, ma la musica celeste risuonava ancora nelle sue orecchie . Freneticamente prese il taccuino e inizio’ a scrivere degli appunti su cio’ che ricordava,abbozzando musica e parole della canzone che sarebbe divenuta poi il simbolo del Natale terreno. Il mattino dopo, alle 6,30, sveglio’ la sua segretaria e convoco’ i suoi musicisti,gridando enfaticamente ” Ho scritto la piu’ bella canzone che sia mai esistita,oh Dio, e’ una musica celestiale! ”
Leggenda o invenzione? Non ci e’ dato saperlo. Tuttavia alcuni fatti sembrerebbero confortare,o almeno suggerire,la presenza del soprannaturale.

Patrizia%20Barrera
Ascolta QUI la mia musica!

Il brano fu immediatamente destinato al cantante ” di Natale ” piu’ famoso della storia, e cioe’ a Bing Crosby il quale non si faceva sfuggire un canzone. . Inutile dire che l’artista si innamoro’ a primo impatto del brano e volle cantarlo il giorno di Natale dell’anno dopo in diretta radiofonica del suo show “The Kraft Music Hall,”. Inspiegabilmente ,la registrazione del suo live venne perduta e non esiste una copia al mondo di questa prima interpretazione.
Certo le tecniche di registrazione dell’epoca erano ancora rudimentali, cose che succedono! Crosby si irrito’ fortemente e poi si rassegno’. L’anno dopo,il 29 maggio 1942, Crosby registro’ ufficialmente la canzone negli studi della DECCA con la famosissima TROTTER ORCHESTRA e i DARBY SINGER, il che equivale a dire il top dei top! Ne venne fuori,infatti,una registrazione leggendaria che fu inserita nel film THE HOLIDAY INN poco dopo e insignita dell’ ACADEMY AWARD per la canzone piu’ bella dell’anno. Tuttavia il brano non ebbe immediatamente un grande successo di pubblico,ma anzi fu surclassata da un’altra canzone del film ” BE CAREFUL, IT’S MY HEARTH! “. Non si penso’ quindi di pubblicarla come singolo fino a quando lo stesso Crosby la ricanto’ in un altro film del 1946, BLUE SKIES. E fu subito un boom!
Ma quando si ando’ a prendere la prima incisione del 1942 per farne dei dischi si scopri’ con orrore che…la matrice si era rovinata,forse per il troppo uso,forse perche’ mal conservata.
Si riconvocarono quindi nel 1947 TUTTI gli interpreti della prima incisione, dalla Trotter Orchestra all’ultimo fonico, per ricreare la magia della canzone. Ma,per quanti sforzi si facessero la nuova registrazione,benche’ eccellente, non riusci’ mai piu’ ad eguagliare la prima e non si comprese mai il perche’. I pochi fortunati che avevano ascoltato entrambe le versioni giurano che esse erano imparagonabili tra loro, e d’altra parte gli stessi protagonisti dovettero ammettere che era vero. Si sussurro’ quindi che gli Angeli del Cielo erano discesi sulla terra per riprendersi la loro musica e in breve tempo la storia divento’ Leggenda.
Comunque l’incisione del 1947,che e’ poi quella che conosciamo Oggi, entro’ immediatamente e a buon diritto nella classifica delle canzoni piu’ amate ,piu’ interpretate e piu’ vendute del secolo.
E adesso daro’ qualche….numero!
100 (cento!) milioni di copie vendute in tutto il mondo,piu’ di 500 interpretazioni diverse,traduzioni in 12 lingue tra cui perfino in Yiddish, 150 artisti che ne hanno fatto un proprio cavallo di battaglia. Tra questi ricordiamo,oltre al buon Crosby,Rosemary Clooney,Nat King Cole, Perry Como,Neil Diamond,Frank Sinatra, Barbra Streisand,Elvis Presley…fino ad artisti impensabili come Lady Gaga nel 2011. (!) Una delle pochissime canzoni mai passate di produzione: cio’ significa che Ogni anno dal lontano 1949 dell’incisione di Crosby vengono ristampate milioni di copie. Ne saranno felici sicuramente anche …gli eredi dell’artista!
L’omonimo film del 1954 ebbe un successo strepitoso! Consiglio vivamente a tutti i patiti della old America di guardarlo perche’ presenta un cast veramente eccezionale, una regia accattivante e una raccolta di canzoni davvero belle per le musiche di Irving Berlin ( manco a dirlo !). Ve ne cito solo qualcuna: Old man, Blue Skies,Snow, Mandy,oltra alla micidiale White Christmas.
Gli attori sono molto ben assortiti: Bing Crosby, Rosemary Clooney, Vera Ellen, Dean Jagger,Grady Sutton,Barrie Chase,George Chakiris. In realta’ tra i protagonisti era previsto anche Fred Astaire ,e quindi il terzo film per lui con Crosby e Berlin,ma il bizzoso attore all’ultimo istante fece defezione senza motivo. Malattia o gelosia professionale di un Crosby ora assolutamente divo? Non si sa, ma la sceneggiatura del film ne risenti’ parecchio. Si opto’ quindi per Donald O’ Connor,che pero’ non piacque a Berlin, e infine per il bravissimo Danny Kaye che resistette ad ogni impietoso confronto .

Qui di seguito il testo originale della canzone .

I’m dreaming of a white Christmas
Just like the ones I used to know
Where the treetops glisten
And children listen
To hear sleigh bells in the snow.

I’m dreaming of a white Christmas
With every Christmas card I write
May your days be merry and bright
And may all your Christmases be white.

I’m dreaming of a white Christmas
With every Christmas card I write
May your days be merry and bright
And may all your Christmases be white.

Magic Christmas album

Ascolta e Acquista QUI il tuo album di Natale: tante belle canzoni legate alla tradizione Natalizia interpretate da me!
Clicca sulla foto

Con conseguente traduzione in Italiano

Sogno di un Bianco Natale
di quelli che gia’ conosco,
con gli alberi addobbati a festa
e i bimbi che ascoltano
il suono festoso dei campanellini sulla neve.

Sogno di Un Bianco Natale
con tutte le cartoline da scrivere,
possano i tuoi giorni essere radiosi
e sempre bianco il tuo Natale!

Leggero,gradevole e condivisibile. Chiaramente qui per ” Bianco Natale ” si intende luminoso,pulito,bello…Un Natale da ricordare,insomma! Il titolo fu ” ispirato ” da una canzone meno famosa, White Christmases appunto, e fu un colpo…da maestro.


Bing Crosby White Christmas Film Holiday Inn

Bing Crosby White Christmas Original Version 1942

Gustosissimo duetto tra Bing Crosby e Michael Buble’ di qualche anno fa. Da vedere! Passaggio di testimone?

Infine due parole sull’autore

Irving-Berlin

Di origine Ebraica si conosce la data di lui la data di nascita,1888,ma non il giorno preciso. La sua famiglia infatti emigro’ dalla Bielorussia a New York e molte informazioni furono volutamente perdute. Vero nome Izrail’ Moiseevič Bejlin e primo di 8 figli ebbe un’infanzia poverissima. Rimasto orfano di padre a 13 anni si adatto’ a fare numerosi lavori, tra cui l’artista di strada. Intonato,musicale,si avvicino’ alla musica da autodidatta e tale rimase per tutta la vita. Benche’ poi abbia composto piu’ di 1000 canzoni e sia divenuto il compositore piu’ famoso d’America, egli non fu mai capace di scrivere uno spartito e aveva bisogno di farsi scrivere la musica da professionisti del settore. Il primo grande successo lo raggiunse con la canzone ALEXANDER’S RAGTIME BAND e da li’ inizio’ il suo lungo percorso come compositore per i musical. Si dice che il suo brano piu’ famoso, o almeno quello con il quale divento’ il simbolo dell’America pacifista, fu scritto nel 1918 durante la prima guerra mondiale,quando lui recitava in uno spettacolo patriottico destinato alla raccolta di fondi. Il brano in questione e’ GOD BLESS AMERICA,e fu recuperato nel 1938 alla vigilia della seconda guerra mondiale. Simbolo del grande desiderio di pace che dimorava nel cuore dell’America,la canzone divenne presto un secondo inno nazionale.
Scrittore e autore di moltissimi musical ebbe un sodalizio fortunatissimo con la famosa coppia Ginger Rogers-Fred Astaire, per i quali scrisse forse le canzoni piu’ belle,come CHEEK TO CHEEK; TOP HAT e il premio Oscar CHANGE PARTNERS.
Non mi addentro a parlare della sua vita sentimentale, che fu molto travagliata: due mogli, un vedovanza e una vita lunghissima coronata di successi parlano da soli. Berlin mori’ a 101 anni a New York nel 1989.
Di lui il grande musicista e direttore d’orchestra JEROME KERN disse: ” Irving Belin? Lui NON ha scritto canzoni per l’America! Lui E’ l’America! ”

Questa è la mia versione della celebre canzone. Puoi trovarla nel mio album
MAGIC CHRISTMAS. Vieni ad ascoltarlo!

Conosci qui le Origini del Natale!

Annunci

3 thoughts on “White Christmas e il Coro degli Angeli

  1. Ciao Patrizia, è un incanto stare qui tra musiche, cori, canti e luci
    Grazie per questo Dolce Natale appena passato ma sempre nei cuori
    Auguri cari, anche per un anno nuovo che possa essere foriero di belle realtà
    Un abbraccio
    Sentimental

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...