Rocking around the christmas tree, la modernità del Natale!


Comincia oggi e fino al 6 gennaio una sezione particolare del blog.,chiaramente dedicata al Natale e che chiameremo Magic Christmas.
Vi raccontero’ delle piu’ belle canzoni di Natale della tradizione della Musica Americana, della loro storia e dei loro autori. Sara’ un modo interessante e piacevole, per i patiti della Od America, di avvicinarsi a questo magico periodo, il piu’ bello dell’anno. Buona lettura!

Cominciamo la nostra panoramica sulle canzoni piu’ belle dedicate al Natale con un brano dalla melodia accattivante,un testo leggero e una firma decisamente importante.: Johnny Marks, uno dei pochi compositori di canzoni Natalizie entrato di diritto nella Songwriters Hall of Fame..

Tra gli anni ’30 e gli inizi degli anni ’60 comporre canzoni sul Natale era quasi una professione. Alcuni autori si specializzavano in questo ramo che, particolarmente con l’avvento della televisione,era molto seguito,pubblicizzato e.amato. Ogni anno decine di autori…natalizi proponevano alle case discografiche le proprie opere .Riuscire poi a farle incidere dai cantanti piu’ in voga era assicurazione di successo. L’America,sia cattolica che protestante, ha sempre amato il Natale. Bing Crosby , che di canzoni ne ha incise veramente tante, divenne il beniamino del pubblico con White Christmas e spicco’ definitivamente il volo nel firmamento delle stars. Tra gli anni ’30 e gli anni ’40 ,epoca dello swing, del jazz e di un rock’n roll ancora bebe’ , le canzoni sul Natale avevano un’impronta spumeggiante, allegra e dalle suggestioni dancing. Fu solo in seguito, negli anni’50,che assunsero una colorazione piu’ melodica,suggestiva,adatta ad una societa’ sognante e perbenista in cui il revival dei buoni sentimenti caratterizzava un certo tipo di famiglia tradizionale. Tuttavia ” Rocking around the Christmas tree ” porto’ una ventata di allegria e dinamismo ,pur mantendendo il richiamo all’armonia del focolare domestico tanto caro alla popolazione Americana.

Ecco qui il testo

Rocking around the Christmas tree
At the Christmas party hop
Mistletoe hung where you can see
Every couple tries to stop
Rocking around the Christmas tree,
Let the Christmas spirit ring
Later we’ll have some pumpkin pie
And we’ll do some caroling.

You will get a sentimental
Feeling when you hear
Voices singing let’s be jolly,
Deck the halls with boughs of holly
Rocking around the Christmas tree,
Have a happy holiday
Everyone dancing merrily
In the new old-fashioned way.

Magic Christmas album

Ascolta e Acquista QUI il tuo album di Natale: tante belle canzoni legate alla tradizione Natalizia interpretate da me!

Ed ecco la traduzione in Italiano

Ballando intorno all’albero di Natale
nelle feste Natalizie
Il vischio e’ appeso li, dove vedi,
ogni coppia prova a baciarsi la’ sotto
ballando intorno all’albero.
Lasciamo che lo spirito del Natale si innalzi,
piu’ tardi mangeremo un po’ di torta di zucca
e canteremo qualche aria di Natale.
E ti commuoverai
quando sentirai il coro cantare ” State allegri!”
Rallegriamo le stanze con l’agrifoglio
e balliamo intorno all’albero cantando
” Buone Feste”!
E tutti cantano felici
in quel modo antico,
che e’ sempre nuovo!
.
Patrizia%20Barrera
Ascolta QUI la mia musica!

Come potete vedere un testo che a prima vista appare leggero ma che presenta degli spunti interessanti. Rocking ( danzando ) introduce la novita’ della suggestione rock,esattamente come era gia’ successo per un’altra canzone di Natale forse piu’ famosa: Jingle bell Rock di Bobby Helms L’introduzione del rock, seppure privato della durezza tipica,fu davvero’ una novita’ per il filone delle canzoni Natalizie e,stranamente, fu benignamente accettato anche dalle tradizionalissime generazioni precedenti,che vedevano nell’anima del nascente rock un simbolo di degrado della societa’. Magia del Natale?
Ma la canzone si fa subito ” perdonare ” sottolineando i temi fissi della tradizione: il bacio sotto al vischio,le voci gioiose ,lo spirito del Natale e…tocco da maestro!- l’unione vecchio – nuovo citando addirittura il ritornello della famosissima DECK THE HALLS,canzone simbolo dell’Americano piu’ adulto.

Il brano fu composto da Johnny Marks nel 1957 e affidata dalla DECCA all’allora quattordicenne Brenda Lee,che la registro’ due volte,nel ’58 e nel ’59. Sembra che originariamente la canzone avesse tinte piu’ country e che poi sia stato ” cucito ” sulle peculiarita’ canore e interpretative della Lee. Esperimento molto ben riuscito, se si considera che l’incisione di Brenda Lee fu poi quasi l’unica per questa canzone!

56963271

Johnny Marks ( 1909-1985) aveva iniziato la sua carriera di compositore di canzoni legate all’atmosfera del Natale nel 1947 con il brano ” Rudolph, the red-nosed Reindeer “,basato sul poema omonimo scritto dal fratello Robert.. Un boom senza precedenti che frutto’ all’autore i diritti per …30 milioni di copie vendute e che nel 1964 dette i Natali a un film per la televisione molto apprezzato! Se poi aggiungiamo che la canzone fu incisa da Gene Autry, cantante famosissimo del tempo, beh….

Direttore dell’ASCAP ( Societa’ di Autori, compositori ed editori) dal 1959 al 1961 e fondatore dell’altrettanto famosa ST.NICHOLAS MUSIC nel 1949, ha scritto tante canzoni che vi stimolo ad ascoltare. Ve ne cito solo qualcuna :

THE NIGHT BEFORE CHRISTMAS (1952) interpretata poi dal magico duetto Gene Autry- Rosemarie Clooney,altra stella del periodo;

RUN,RUDOLPH,RUN (1958) e interpretata dall’icona del rock CHUCK BERRY ( e chi, se no? )

I HEARD THE BELL ON CHRISTMAS DAY ( 1956) Un’opera ambientata nell guerra civile e che ha avuto voci importanti come Harry Belafonte, Bing Crosby, Elvis Presley,Frank Sinatra….

Insomma tanta bella musica che varrebbe la pena di ascoltare e ricordare…

Johnny Marks fu insignito dalla International Society of Santa Claus del premio CHRISTMAS SPIRIT insieme ad un altro compositore d’eccezione: Irving Berlin, papa’ di WHITE CHRISTMAS e altre belle canzoni di cui parleremo in una delle prossime puntate.

Gene Autry Rudolph the red nosed reindeer

Un po’ dimenticata la canzone ebbe poi un nuovo boom grazie al film ” Mamma ho perso l’aereo!” del 1990. Ancora oggi risulta essere una delle canzoni piu’ gettonate del periodo Natalizio.

Questa è la mia versione della celebre canzone, che puoi trovare nel mio album MAGIC CHRISTMAS! . Vieni ad ascoltarlo!

Conosci qui le Origini del Natale!

Annunci

2 thoughts on “Rocking around the christmas tree, la modernità del Natale!

    • Grazie Marina,sono contenta che le canzoni ti piacciono! Grazie del pensiero,saro’ felice di ascoltare la vostra radio…connessione permettendo,che qui e’ difficoltosa poiche’ sta diluviando. Un bacio allo staff e a presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...